Celiachia. C’è una soluzione a tutto.

 
La celiachia colpisce un italiano su cento.

La proporzione è altissima e in continuo aumento.
Ho frequentato il corso per celiaci del servizio sanitario della regione Emilia Romagna, ricevendo l’attestato e la possibilità di intraprendere una carriera in questo mondo.
Come blogger, mi sembrava utile conoscerne la problematica e le eventuali possibilità che abbiamo in commercio.
I tempi sono cambiati ed i piatti senza glutine non ne perdono di più di consistenza e sapore.
Ho studiato che il glutine è utile nella cucina e nelle preparazioni poiché fa si che la materia resti più compatta nella lievitazione.
E’ necessario conoscere quindi, come rendere il più simile possibile certi piatti per non far mancare alla persona celiaca il piacere di ritrovarsi assieme a tavola.
Fino a pochissimi anni fa, pensate, non era nemmeno obbligatorio nei luoghi pubblici come mense di ospedali o scuole, avere il pasto differente per i celiaci. Si aveva così oltre al problema organizzativo, un forte disagio sociale. 
Ora grazie alla grande ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA, abbiamo avuto modo di legittimare questo diritto.
Per tutti coloro a cui è stato diagnosticato da poco questo problema, che si trovano sconfortati, pieni di ansie e paure, consiglio di chiedere supporto all’associazione perché è una bella e forte comunità.
Io nel mio piccolo, vi lascio la variante senza glutine di una famosa torta emiliana al cioccolato, amata da grande e piccini: LA TORTA TENERINA.
Buona lettura, buona cucina, e buon appetito
perché la celiachia non smetterà mai di farci amare la buona cucina,
una soluzione c’è sempre.
Camilla

Torta Tenerina emiliana
Ingredienti:
  • 5 uova
  • 500gr di cioccolato fondente
  • 250gr di burro
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio raso di farina
  • aromi a piacere (vaniglia, caffè, rum..)
Procedimento:
sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro.

A parte dividere le uova, tuori da albumi

Montare i primi con lo zucchero e gli aromi a scelta.
Quando spumosi mescolarli al cioccolato e burro fusi.
Aggiungere la farina e gli albumi montati a neve ferma.
Colare in uno stampo da forno, imburrato e infarinato, l’impasto ottenuto e infornare a forno caldo a 180° per non più di 20minuti.
Sfornare e servire spolverizzata di zucchero a velo.
Ottima sia calda che a temperatura ambiente.
Torta Tenerina emiliana (variante per celiaci)
Seguire dosi e ingredienti della ricetta precedente e sostituire la farina con farina di riso, fecola di patate o maizena.
Il risultato non è dissimile e la fragranza del dolce rimane invariata.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VIAGGI, SCOPERTE E VITA QUOTIDIANA

IL DIARIO DI CAMILLA

Non esitare a contattarci per avere informazioni. 345 74 13 704 Ignora