COLLABORAZIONI, EVENTI, FOOD NEWS
Lascia un commento

La mia notte di San Silvestro, THE LAB e incendio del Castello di Ferrara

Con l’inizio di nuovo anno è inevitabile non scorrere tra le mani quelle 365 pagine di un anno che io personalmente, andando controcorrente, ho amato molto. Se dovessi definire il 2016 con una parola sarebbe sicuramente “soddisfazione”.

Soddisfazione: Gradimento, compiacenza per il carattere pienamente rispondente, positivo o favorevole di un fatto: è stata una bella s. per lui vincere il concorso; talvolta, a proposito del piacere derivante da una puntigliosa ricerca di rivalsa personale.

Soddisfazione nei confronti delle persone che mi hanno voluto bene e che ho scelto di tenere al mio fianco, fortificando i rapporti e provando emozioni e sensazioni che da molto tempo non provavo più. Quelle persone che sono state in primo luogo colleghe di lavoro, in svariate città diverse, tutte unite dalla passione del blog della comunicazione digitale e dalla voglia di fare sempre meglio. Quelle persone che sono andate oltre al lavoro e ora sono compagne di viaggio, amiche e grande appoggio personale.

Soddisfazione lavorativa, perché il 2016 è stato l’anno di grande svolta per me. Il blog ha capito che strada intraprendere e io sono entusiasta di lavorare e fare qualcosa che non mi stanca mai. Ho partecipato a programmi televisivi e conosciuto un mondo fino a prima sconosciuto di cui è stato immediato l’amore a prima vista. Non posso non sperare in un 2017 ancora più bello, con tante cose in gioco e quelle speranze familiari che non smetteranno mai di farmi sperare che anche io ce la farò.

Il 2017 inizia con un bagaglio pieno pieno sulle spalle e con tanto lavoro da intraprendere o portare avanti. Soddisfazione nel mettere ogni cosa al suo posto e sapere che domani avrò altre cose da fare, altri obiettivi da raggiungere e avere la consapevolezza di metterci il massimo dell’impegno in qualcosa che finalmente mi appartiene.

Un anno così diplomatico-intraprendente-determinato non poteva che concludersi nel mio nuovo ristorante preferito. Terminare il 2016 al The Lab Food to Feel è stato la conclusione di un percorso, la chiusura di un cerchio.

Un cerchio perché questo laboratorio l’avevo già conosciuto, ero stata invitata al primo compleanno del “The Lab”, una vera e propria esperienza culinaria per festeggiare insieme a esperti del settore un anno di attività e rinnovamento del menù. Una bella occasione per conoscere questa realtà ferrarese e a cui però, con molto dispiacere, non ho potuto essere presente.

ICON_THE_LAB.jpg

Il mio primo incontro con questo gruppo di ragazzi giovani, entusiasti del loro lavoro è avvenuto un lunedì sera a inizio dicembre. Mi hanno riservato un trattamento super esclusivo per entrare a piedi pari nel loro mood di lavoro. Una personale esperienza culinaria con l’obiettivo focalizzato verso l’innovazione. Gli arredi moderni, il gioco di luci al suo interno e un design industriale chic mi hanno fatto immediatamente perdere cognizione di luogo. Entri e ti dimentichi di essere nel centro storico di Ferrara, a due passi dalla cattedrale e in piena zona pedonale.

Una ragazza dal bancone del ristorante mi accoglie con un bellissimo sorriso, i suoi capelli rossi sono brillanti ed essere recepita con tanto entusiasmo da una persona così competente, che solo sorridendo mi aveva fatto sentire a casa, avevo già capito che in quel locale sarei tornata presto.IMG_0138.JPGD1642F96-DFFC-4324-95A3-A2C1AB83A6B5.JPGSono stata invitata a fare una degustazione di vini della cantina Mori Colli Zugna e dopo aver conosciuto lo staff ho iniziato la mia food experience. Hanno avuto scrupolo e attenzione nei confronti della mia allergia e con immenso piacere non mi sono sentita a disagio con un problema delicato come il mio.

Per chi si fosse perso questo dettaglio, sono allergica a olive e derivate, quindi sì anche all’olio di oliva. Se vi va di leggerlo ho scritto un post in merito a questa allergia.

La cucina di questo laboratorio è caratterizzata da una ricercatezza nel dettaglio, il menù prevede starter sfiziosi, primi della tradizione, come la pasta fresca, ma rivalutati in chiave moderna vedi il ragù al black angus o gli Alfa Centauri (si tratta di tortelloni taglia XL con ripieno sempre a base di black angus americano fresco,  vellutata di mozzarella di bufala, bacon croccante e olio al jalapenos). Per quanto riguarda il proseguimento del menù, la selezione di carne è notevole ma personalmente ho adorato e continuo a farlo la linea hamburger gourmet. Sia la prima volta che sono stata ospitata al ristorante, sia la notte di San Silvestro, ho scelto il Tricky Burger come protagonista della mia cena. Gli ingredienti di questo piatto sono i miei preferiti e l’abbinamento tendente al dolciastro è qualcosa che io amo molto (black angus americano, cipolla di tropea caramellata, provola affumicata, salsa yogurt e menta).fullsizerender-149f2c50f-72c9-4a0f-9906-4540cf82b24eimg_0272-jpg1888d4b9-152d-4545-8e9d-d67035deb8b5ca52b83e-5466-4b3d-bfe4-20d39fde4a78

La mia notte magica di fine anno ha avuto un sapore ancora più speciale in compagnia di questi ragazzi. Non mi resta che consigliarvi di andare a provare questo locale e di lasciarvi ispirare dalle creazioni dei ricercatori di questo laboratorio, perché per loro la cucina, detta da loro, non è magia ma pura scienza e ricercatezza. Questo può o meno incontrare il vostro gusto, io sono più per la cucina di invenzione e ispirazione, lascio ad altri l’utilizzo di bilance o l’ottica di una ricetta prettamente scientifica con dosi dettagliate e studio biologico di cottura. Ma alla fine dalla mia cucina alla loro cosa cambia? Entrambi siamo con i piedi saldi alla tradizione ma con attenzione alle tendenze e se io a volte sbaglio a dosare il sale perché i miei piatti sono tutto “a occhio”, non posso essere definita ricercatrice anche io?

Vi lascio una piccola clip dello spettacolo in centro a Ferrara, il noto incendio del Castello allo scoccare dell’anno nuovo. Iniziamo il 2017 così. Sempre insieme. Che sia un anno speciale per tutti voi 🙂

Camy

 

This entry was posted in: COLLABORAZIONI, EVENTI, FOOD NEWS

da

Appassionata di mode, tendenze e comunicazione. La cucina e la pasta fresca sono parte del mio sangue e tra una ricetta e un'altra scrivo di vita quotidiana, eventi e di tutto quello che mi circonda. Ovviamente tutto questo lo faccio con le mani sporche di farina e con la fotocamera vicino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...